Strane voglie: cosa fare?

///Strane voglie: cosa fare?

Strane voglie: cosa fare?

Sogni una fetta di polpettone col gelato? E che ne diresti di un piatto di cetrioli affogati nella mousse di cioccolato? Sicuramente non hai mai azzardato a gustare un abbinamento simile di cibi prima di restare incinta, ma le famose voglie della gravidanza possono essere davvero bizzarre. Secondo un recente sondaggio, circa l’85% delle donne incinte ha voglia di mangiare alimenti insoliti, che spesso non sono l’ideale per la salute. La maggior parte ha voglia di qualcosa di dolce (il gelato è al primo posto), seguono i cibi salati e quelli piccanti. Carlotta, 26 anni, è alla 17ª settimana e con sua grande sorpresa, da quando è rimasta incinta, ha sempre voglia di gelato alla menta e cioccolato. “Non sono mai stata una fan del gelato e la menta non mi piaceva affatto. Adesso invece ho voglia di queste cose a tutte le ore del giorno e della notte”, confessa. “Ne tengo sempre una scorta nel freezer, perché non sopporto l’idea di non poterne far una bella cucchiaiata ogni volta che voglio. Però mi preoccupa un po’ il pensiero di ingrassare”. Gli esperti non si stancano mai di ripetere che non è necessario mangiare per due, per questo non c’è da stupirsi se ci si sente in colpa, mangiando un po’ troppo. Spesso il cibo rappresenta un problema, in gravidanza e il pensiero di non aumentare eccessivamente di peso può diventare quasi un’ossessione.

Un bisogno da soddisfare
La gravidanza ti insegna ad ascoltare attentamente il tuo corpo, ma allora perché dovremmo ignorare le voglie? E ancora, potresti trarre un qualche beneficio assecondando di più le tue voglie? I pareri degli esperti sono contrastanti, in proposito. Resta tuttavia il mistero su cosa veramente provochi questi particolari desideri in gravidanza. Una teoria, riportata sul piano psicologico, vede nelle voglie il bisogno della futura mamma di coccole e rassicurazioni. Indubbiamente c’entrano anche i fattori emotivi. Quando abbiamo paura di qualcosa, in genere ci rifugiamo nel cibo, per avere conforto e la gravidanza è un periodo delicato per molte donne, che genera ansia. Quando il pensiero della maternità ti fa sentire eccitata, nervosa e apprensiva, la cioccolata appaga un bisogno emotivo. Il problema, ovviamente, è che quel senso di appagamento spesso è seguito dal timore di fare o meno la cosa giusta. È importante non sentirti in colpa, per via di queste voglie. Un’altra spiegazione delle voglie, invece, è da ricercare nella “chimica del corpo”, che colloca improvvisi desideri culinari come conseguenza della tempesta di ormoni che riguarda la donna soprattutto nei primi mesi di gravidanza, quando il corpo reagisce con tutta quella serie di fenomeni (nausee, calo o aumento dell’appetito) e… il cambiamento dei desideri alimentari, che fa sì che cibi che prima si amavano, provochino disgusto.ma si amavano, provochino disgusto. Secondo un’altra teoria, le voglie non sono altro che un modo dell’organismo di richiedere certi nutrienti. Se hai una carenza di calcio, l’irrefrenabile desiderio del gelato potrebbe essere solo il modo in cui il tuo corpo si assicura una buona dose di calcio! “C’è un desiderio fisico e tu devi rispondere a questo. Se ti neghi qualcosa poi ne avrai ancora più voglia e in gravidanza hai bisogno di avere col cibo un rapporto il più possibile sereno”, consiglia Sara, 28 anni, alla 28ª settimana di gravidanza, che prima della gravidanza portava la 42. Poi, però, ha cominciato ad avere voglia di pane. “Dopo aver limitato per anni l’apporto di carboidrati, avevo paura dell’effetto che tutto quel pane avrebbe potuto avere sul mio corpo”, dice. Però non potevo proprio smettere di pensarci ed ero ossessionata dal pane anche quando tentavo di dormire. Ora mi concedo ogni giorno una bella ciabatta croccante e mi sento molto meglio”.

Sotto controllo
Noi non sappiamo quale sia la teoria più attendibile però consigliamo, nei limiti ragionevoli, e con un occhio di riguardo al buon senso e alla bilancia, di soddisfare questi desideri, magari togliendoti lo sfizio almeno in questi nove mesi, di veder correre il futuro papà nel cuore della notte, alla ricerca disperata di un gelato al tè verde con i semi di sesamo o di chips croccanti di radice di loto… perché le voglie possono essere di qualunque cosa! Soddisfare le voglie con piccole porzioni del cibo desiderato è un ottimo modo per tenerle sotto controllo. Hai ugualmente ciò che desideri, ma senza esagerare con le calorie. Puoi inoltre provare a mangiare lentamente, per assaporare meglio il gusto e saziarti anche con una minore quantità di cibo. L’aumento di peso complessivo, nel corso di una gravidanza dovrebbe essere compreso tra i 10 e i 12 kg circa, per questo, se hai voglia di cibi grassi e calorici, prova a trovare alimenti sostitutivi più sani, per esempio, un gelato allo yogurt invece del gelato tradizionale. Se godi di buona salute e segui una dieta bilanciata, toglierti ogni tanto qualche sfizio, non sarà la fine del mondo! L’unico problema è evitare di concedersi troppi alimenti non sani, a discapito di quelli salutari. Occhio anche alle voglie di cibi potenzialmente dannosi in gravidanza. Ad esempio, il sushi è da evitare! Chiedi sempre consiglio al tuo medico se hai dei dubbi. Dopo aver assecondato in pieno, nei primi due trimestri, la sua voglia di patatine, Maria, 34 anni, alla 36ª settimana di gravidanza, ora ha trovato il giusto equilibrio. “Anche se seguivo una dieta sana, nei primi cinque mesi mangiavo tre sacchetti di patatine al giorno. Poi un’amica mi ha consigliato di provare le gallette di riso e adesso non vado mai da nessuna parte senza. Appagano la mia voglia, anche se continuo a concedermi un sacchetto di patatine una volta alla settimana”.

pubblicato da |2017-08-22T12:58:56+00:0019-Giu-2017|0 Commenti

Scrivi un commento