Sovrappeso e contrazioni, attenzione al legame

//Sovrappeso e contrazioni, attenzione al legame

Sovrappeso e contrazioni, attenzione al legame

Trascorrere 9 mesi tra divano e letto, in compagnia di merendine e tv, potrà farti sentire felice in quel determinato momento, ma graverà sulla tua salute e su quella del bebè… e oggi sappiamo che sarà d’impedimento anche per il travaglio e per il parto, a svelarlo una ricerca australiana pubblicata su Nature Communications.

Uno stile di vita sedentario e ricco di calorie favorisce il sovrappeso, condizione che non permette “all’interruttore” (proteina hERG) che tiene a freno le contrazioni, di disattivarsi per dare il via al parto.

Helena Parkington, della School of Biomedical Sciences della Monash University, ha analizzato i segnali elettrici alla base delle contrazioni in campioni di muscoli dell’utero prelevati a donne incinte, scoprendo che: nelle mamme in peso forma, questo famoso “interruttore”, si disattiva nel momento in cui l’utero deve iniziare a contrarsi, mentre nelle donne in sovrappeso, rimane attivo, portando a contrazioni irregolari che aumentano le probabilità di cesareo.

pubblicato da |2019-07-26T11:14:23+00:0009-Ago-2019|0 Commenti

Scrivi un commento