Gravidanza e poi allattamento possono mettere a dura prova anche la più splendida delle chiome. Qualche consiglio per correre ai ripari.

A tutta vitamina
Le vitamine sono importanti anche per i capelli perché regolarizzano la produzione di sebo e ne stimolano la crescita. Fondamentali sono le vitamine del gruppo B: la Vitamina B2 regola la secrezione sebacea e favorisce il ricambio cellulare. È contenuta nelle uova, nelle arachidi, nelle noci, nel germe di grano, nel lievito di birra, nei latticini, nei broccoli e nei fagiolini. La Vitamina B4 invece regola l’attività del follicolo pilifero ed è presente nella carne, nei cereali, nel tuorlo d’uovo, nelle patate, nei cavoli e nei pomodori. La Vitamina B5 contribuisce ad aumentare la robustezza e ad accelerare la crescita dei capelli. Si trova nelle uova, nelle arachidi, nei funghi e nei broccoli. La Vitamina E invece ha un’azione antiossidante, ed è in grado di contrastare i radicali liberi, responsabili dell’invecchiamento e della caduta dei capelli. È presente negli oli vegetali come l’olio di girasole, nelle mandorle, nelle nocciole, nei cereali integrali e nel germe di grano. Anche il Beta-carotene e la vitamina C sono un nutrimento essenziale per prevenire i capelli secchi e deboli.

Massaggio per capelli!
Una particolare attenzione deve essere posta al massaggio del cuoio capelluto che serve a stimolare la microcircolazione sanguigna per portare il nutrimento ai follicoli piliferi. Puoi farlo durante l’applicazione del balsamo o mentre asciughi i capelli con l’utilizzo di olio e siero senza risciacquo che combatte anche il crespo. Massaggia delicatamente e friziona con le dita la cute per far affluire una maggiore quantità di sostanze nutritive e ossigeno alla radice del capello.

Parola d’ordine: idratazione!
Il bimbo che cresce dentro di te usa le riserve di acidi grassi del tuo corpo. Questi normalmente aiutano la pelle (cuoio capelluto compreso) a mantenere il giusto livello di idratazione. Ora però, queste riserve di oli essenziali potrebbero scarseggiare, la tua pelle potrebbe essere oltre che secca, anche sensibile. Il senso di prurito al cuoio capelluto e la pelle squamata, sono un campanello d’allarme che indica che la pelle è in sofferenza. Comincia a usare prodotti che contengano gli acidi grassi e non dimenticarti mai di bere: l’acqua è sempre alla base della nostra bellezza e salute!