A cura di Francesca Balestrieri, Ostetrica – www.facebook.com/ostetricabalestrieri

La gravidanza procede e una domanda sorge spontanea “devo seguire un corso pre-parto?”. La nostra risposta è sì, e qui di seguito vi diamo qualche consiglio.

Gli obiettivi

  • Gli obiettivi che si prefigge un buon corso riassumendoli sono:
  • Conoscenza e informazione dei processi fisiologici legati alla gravidanza e al parto;
  • Conoscenza e informazione dei processi emotivi della gravidanza, del parto e del primo periodo con il bambino;
  • Atteggiamento positivo verso il parto come evento naturale;
  • Fiducia nelle proprie competenze come futura madre e futuro padre;
  • Interazione con altre persone in attesa;
  • Facilitare la conoscenza degli operatori, ostetrica , medico;
  • Acquisire informazioni sulla struttura prescelta e tipo di assistenza;
  • Incoraggiare una buona interazione anche all’interno della coppia.

Corso pre-parto : dove e quando

Di prassi i corsi di preparazione al parto iniziano nel periodo che va dal 4° al 6° mese di gravidanza. Sono suddivisi in 8/10 incontri con cadenza settimanale, della durata di 2 ore circa cadauno. A seconda di chi li organizza possono essere gratuiti o prevedere un contributo. Fondamentale è cercare il corso che sia più vicino alle proprie necessità e/o aspettative.

Chi li organizza

Questo tipo di corsi possono essere organizzati presso le strutture sanitarie (ospedali, cliniche private), dai consultori o da personale qualificato (ostetrica) a domicilio o in studi privati.

Strutture sanitarie: Il vantaggio di seguire un corso in ospedale è legato alla possibilità di conoscere meglio il luogo dove andrete a partorire, i protocolli sanitari e gli operatori della struttura. In quest’ambito i corsi sono condotti, oltre che dalle ostetriche, anche pediatri e il ginecologi. Altra figura professionale che la donna ha piacere di conoscere durante i corsi in ospedale è quella dell’anestesista, colui che ha il dono di far scomparire il dolore! Lo specialista avrà il compito di delucidare le donne sull’analgesia epidurale, sulle controindicazioni e i rischi che possono presentarsi, quando richiederla e tutti gli esami da fare preventivamente nel corso della gravidanza per poterla eseguire in travaglio di parto.
Il corso in ospedale è un corso completo, essendo condotto da più operatori, ogni lezione ha un argomento ben definito, lo svantaggio spesso è che i gruppi partecipanti sono particolarmente numerosi.

Ostetriche: Ci sono poi i corsi organizzati dalle ostetriche in regime di libera professione. Sono tenuti generalmente presso studi privati ma possono essere organizzati anche a domicilio. Nei corsi privati, il numero dei partecipanti è generalmente contenuto, la professionista titolare del suo corso può quindi modulare le lezioni in base ai desideri dei partecipanti.