Allattamento al seno: la giusta posizione

/, Slider/Allattamento al seno: la giusta posizione

Allattamento al seno: la giusta posizione

 

A cura di Francesca Balestrieri, Ostetrica – www.facebook.com/ostetricabalestrieri

Per favorire l’allattamento al seno è sempre importante scegliere una posizione comoda e rilassata, stando sedute o sdraiate sul fianco, quest’ultima particolarmente indicata dopo un parto cesareo, in modo da non dover sostenere il peso del bambino con le braccia. Utile è l’ausilio di cuscini.

Il bambino deve essere rivolto verso il corpo della madre, in perfetta simmetria capo, tronco e gambe, in modo che il seno sia di fronte alla bocca.

Il seno va sorretto con una mano, posizionando le dita (indice e medio) ben distanti dall’areola (la parte scura che delimita il capezzolo), aspettate che il piccolo apra la bocca come per sbadigliare e offritegli il capezzolo e parte dell’areola.

Se si predilige allattare in posizione seduta, la sedia o la poltrona/divano dovrebbero essere di una altezza tali da consentire di poggiare bene i piedi per terra. Utile è la presenza di braccioli che aiutano a sostenere il braccio che tiene il bambino.

La schiena della madre deve essere poggiata allo schienale, utilizzate anche dei cuscini se necessario per consentire una seduta comoda e non contratta. Vanno evitati infatti tensioni o dolori a livello dorsale, delle braccia o delle spalle, altrimenti l’allattamento potrebbe diventare faticoso e stressante per la mamma.

Anche il bambino deve trovarsi in una posizione comoda, per avere la sensazione di essere tenuto con sicurezza, deve sentirsi protetto e allo stesso tempo libero di muoversi durante la suzione senza costrizioni e forzature.

Nel caso di bambini che manifestano difficoltà ad attaccarsi correttamente (prematuri), può essere utilizzata la posizione così detta a rugby. Questa risulta adatta anche per le donne con seni molto grandi e con capezzoli poco sporgenti e per allattare contemporaneamente i gemelli. Per la posizione a rugby bisogna sedersi su un divano o su una poltrona con braccioli o munirsi di cuscini, porre il bambino con il pancino in sù e le gambe verso il fianco e la schiena della mamma che regge con una mano la testina offrendo il seno.

 

pubblicato da |2019-10-04T12:49:36+00:0015-Set-2019|0 Commenti

Scrivi un commento